Con “torrent” lamp Lights Cappuccio Blue Patagonia Da Blu Navy Donna Giacca 1pc007gE

Mail destinatario*:
Giacca Con lamp Blu Blue Donna Patagonia “torrent” Lights Cappuccio Navy Da
*
Mittente*:
*
Da Navy Blue Blu Cappuccio lamp Patagonia Donna Giacca Con “torrent” Lights Il suo messaggio*: Patagonia Blue Cappuccio lamp Navy Giacca Lights Blu “torrent” Donna Da Con *
C’era una volta l’incubo dell’apparecchio: per i teenager era lo scherno dei compagni di scuola, per i genitori la fattura dell’ortodontista. Oggi non abbiamo più paura di scoprire i denti. Ce lo dimostrano le due sorelle Erika e Catarina da Coira.

Quando il dentista le ha detto che avrebbe dovuto mettere l’appa- recchio, Catarina ha tirat un sospiro di sollievo. Altro che incubo. «Ero felice», ricorda la ragazza, che oggi ha 17 anni. «Finalmente nessuno avrebbe più potuto prendermi in giro per gli spazi che avevo tra i denti.» Quattro anni fa Catarina aveva uno spazio di circa due millimetri tra gli incisivi superiori e le mancavano quattro denti mai spuntati.

Il nuovo must have

L’evoluzione dell’apparecchio da oggetto del dispiacere a elemento di tendenza è un fenomeno recente. In effetti, il primo apparecchio fisso sviluppato dal dentista statunitense Edward H. Angle all’inizio del ventesimo secolo, scomodo e ingombrante, aveva ben poco in comune con i modelli odierni. Negli anni successivi, il miglioramento dei materiali e lo sviluppo della produzione industriale, degli esami e delle diagnosi hanno gradualmente posto le basi per scrivere una storia di successo.

Non è un caso che Katy Perry e Gwen Stefani si siano mostrate alle luci della ribalta con tanto di apparecchio in vista. E in Asia, ormai, chi vuole affermare il proprio status spesso lo fa ingioiellandosi i denti con un apparecchio, magari firmato Hello Kitty o Topolino. Anche in Svizzera l’apparecchio è ormai entrato a far parte dell’equipaggiamento standard degli adolescenti quasi quanto lo smartphone. Catarina ce lo conferma: «La maggior parte dei miei amici ha già portato l’apparecchio.»
Cappuccio Patagonia Navy Con lamp “torrent” Giacca Da Donna Lights Blue Blu

Di ogni colore e materiale

Negli ultimi 20 anni il numero di giovani con l’apparecchio è cresciuto a dismisura. Patrik Clavadetscher, medico dentista specializzato in ortodonzia e presidente del gruppo di studio per l’ortodonzia di Zurigo, ci spiega perché: «Tanto per cominciare, le esigenze estetiche della popolazione sono aumentate; in secondo luogo, l’accettazione dell’apparecchio è notevolmente cresciuta. Infine, per molte persone i trattamenti ortodontici sono diventati finanziariamente accessibili, tra l’altro anche grazie alla possibilità di stipulare un’assicurazione dentaria.»

Donna Lights Blue Da “torrent” Navy Con Cappuccio lamp Patagonia Blu Giacca Con Navy “torrent” Cappuccio Donna Blue Lights lamp Blu Giacca Da Patagonia
A questo bisogna aggiungere che la gamma di modelli si è ampliata molto: si va da modelli discreti in plastica o ceramica che si attaccano alla parete posteriore dei denti sparendo quasi del tutto, a quelli volutamente vistosi con «gommini» variopinti. I gommini sono piccoli anelli elastici che servono a congiungere i bracket, cioè le «placchette», e vanno sostituiti regolarmente. Di solito Catarina sceglieva quelli più sobri in grigio, ma a volte si concedeva anche quelli rosa, con l’effetto che quando apriva la bocca i denti sembravano una distesa di colore. Un trucco per fare colpo? Catarina assicura di no: «Ma no, i denti colorati non sono certo una novità.» E ricorda un compagno di classe che in occasione degli europei di calcio 2012 aveva trasformato il suo apparecchio in una bandiera tricolore, scegliendo gommini rossi, bianchi e verdi in onore della squadra del cuore.

Supporto per le due sorelle

Per due anni e mezzo i denti di Catarina si sono spostati di millimetro in millimetro, finché gli odiati spazi tra i denti si sono chiusi del tutto. Un periodo piuttosto impegnativo per la ragazza, fatto di controlli mensili dal dentista, pulizia con un apposito spazzolino rotondo dopo ogni pasto e il divieto di consumare dolciumi appiccicosi.

Ora finalmente Catarina può mangiare tutto quello che le pare. Un anno fa, infatti, ha potuto togliere l’apparecchio. «È stata una sensazione bellissima», ricorda. «Mi sono scattata un miliardo di foto, non riuscivo a smettere di ridere.» Ora tocca alla sorella Erika (16), che porta un apparecchio dallo scorso aprile. Gli incisivi superiori della ragazza erano storti perché la dentatura aveva troppo poco spazio per distribuirsi.

Un problema comune a molti della sua età: la mancanza di spazio è uno dei motivi più frequenti che spingono i ragazzi a rivolgersi all’ortodontista Patrik Clavadetscher. Alcune malposizioni sono visibili anche a occhi poco esperti, come nel caso degli spazi tra i denti di Catarina o degli incisivi storti di Erika. Ma anche quando i genitori si accorgono di un’imperfezione nel sorriso dei figli, non sempre l’apparecchio è necessario. Se per esempio i denti da latte di un bimbo di quattro anni sono molto distanti gli uni dagli altri non c’è ragione di preoccuparsi. «Anzi, i genitori dovrebbero essere contenti se la dentatura da latte è distribuita con generosità», afferma Patrik Clavadetscher. «Quegli spazi vuoti infatti serviranno a fare posto ai denti che verranno.»

Un buon investimento

Prevenire è meglio che curare. E per evitare che i denti assumano posizioni scorrette è possibile fare qualcosa. I genitori, per esempio, possono assicurarsi che i figli si lavino sempre accuratamente i denti. Le carie, infatti, comportano una perdita di spazio, che a sua volta provoca malposizioni dei denti. Inoltre, è bene far perdere sin da subito ai piccoli l’abitudine di usare il ciuccio o di succhiarsi il pollice. «Se la fase del ciuccio o del pollice dura oltre i primi tre anni di vita, i denti possono assumere posizioni errate», spiega Patrik Clavadetscher.

Catarina ha usato il ciuccio quasi fino a sei anni. «Se potessi tornare indietro oggi farei diversamente», racconta la madre di Catarina, Fatima Caleco. Ripercorrendo il periodo del trattamento ortodontico, però, la donna non ha rimpianti; assicura che i dodicimila franchi pagati per l’apparecchio sono stati un buon investimento e che ÖKK è sempre stata al suo fianco dimostrandosi – allora come ora – un’assicurazione onesta. «In fondo, una bella dentatura è una cosa che rimane per tutta la vita», afferma. Le figlie le fanno eco con un gran sorriso: uno con e uno senza apparecchio.
Con “torrent” lamp Lights Cappuccio Blue Patagonia Da Blu Navy Donna Giacca 1pc007gE